Giro di vite contro i vandali

Bra

Uno degli ultimi episodi in ordine di tempo è il vergognoso attacco ai servizi igienici del complesso sportivo “Madonna dei fiori” denunciato, la scorsa settimana, da Braoggi. Non è che l’anello di una catena che si fa sempre più opprimente, fatta di devastazioni, delinquenza, vandalismi.
A farne le spese in tempi recenti sono stati uno dei tre servizi igienici autopulenti pubblici nuovi di zecca (quello di piazza Roma) come pure molti muri della città sporcati da scritte e segni e altrettante piazze imbrattate e rovinate.
«La misura è colma ed è nostro dovere intervenire in modo solerte ed energico, utilizzando tutte le possibilità offerte alle Amministrazioni locali dal decreto emanato dal Governo in fatto di sicurezza e ordine pubblico. In Giunta stiamo analizzando quel testo e a breve saranno emanate ordinanze severissime per prevenire e contrastare il ripetersi di simili episodi».
A parlare è l’assessore Roberto Russo che si è fatto promotore dell’iniziativa, ma il suo parere non è isolato all’interno dell’Esecutivo di Camillo Scimone. Se il Sindaco parla, in merito agli atti di vandalismo, di «atteggiamenti che sono un pessimo segnale, anche di mancanza di valori» e afferma che «verranno emesse tutte le ordinanze necessarie, affinché si possa arginare  il problema e incrementati i controlli», a dargli man forte scendono in campo gli assessori Giancarlo Balestra e Gianfranco Dallorto, i quali affermano all’unisono: «Basta con certe aggressioni ai braidesi i quali, pagando le tasse, contribuiscono a migliorare la città con opere pubbliche poi deturpate e danneggiate. Al Sindaco non mancherà il sostegno della Giunta in una presa di posizione determinata».
«Non si parli di provvedimenti duri», avverte Balestra. «Per chi simili atti li condanna, certe ordinanze sono normali e certo non danno fastidio. Lasciano perplessi solo chi ha qualcosa da nascondere».
È l’assessore Russo a descrivere alcuni dei provvedimenti che la Giunta sta valutando e che potrebbe assumere a breve: «Per quanti siano ritenuti responsabili di atti vandalici bisognerà prevedere sanzioni significativamente elevate. Basta con certa tolleranza troppo lassista verso chi rovina i beni pubblici: alcuni minorenni presi a imbrattare muri di recente se la sono cavata con una piccola multa. Avrebbero dovuto pagare ben più caro il danno arrecato».
Ma non solo in tema di vandalismo si esprimeranno le ordinanze: «Bisognerà prevedere anche sanzioni elevate, fino alla confisca degli immobili, per coloro che affittano casa a stranieri clandestini o per quanti, lasciando cadere nel degrado le abitazioni, le rendono un facile riparo per gli irregolari. Molto bisognerà fare anche per contrastare lo spaccio di droga. Senza un’azione incisiva in tal senso, è inutile incrementare i servizi per poi doversi tutti i giorni confrontare con il giusto malcontento dei cittadini di fronte alla carenza di sicurezza e di tutela del bene pubblico».
Per i prossimi giorni sono stati fissati incontri dell’Esecutivo comunale sia con il Comandante della Polizia municipale, sia con i vertici locali delle Forze dell’ordine operanti sul territorio, sia con il Prefetto, in modo da perfezionare, anche con l’apporto di questi interlocutori, i contenuti delle ordinanze che saranno emanate, per renderle il più possibile efficaci.
Elisa Broccardo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: