In Consiglio la rottura fra Udc e “Progetto Bra”?

Bra

Alle 17,30 di oggi, martedì 11 novembre, si riunirà il Consiglio comunale.L’ordine del giorno prevede, accanto alle comunicazioni del presidente, Gian Massimo Vuerich, e del sindaco Camillo Scimone, il dibattito su alcune interrogazioni dei consiglieri di opposizione. Si parlerà inoltre di sdemanializzazione di un tratto di via Boetto e dell’acquisizione di parte del sedime di via 1° maggio, corso Monviso e via Ravello, di pianificazione urbanistica di un’area in via don Orione e di modifiche al regolamento del Consiglio.
Ma c’è attesa, soprattutto, per alcune mozioni presentate dalla minoranza: una sulla situazione del Tribunale albese di cui parliamo in questa pagina, le altre sulla legge elettorale nazionale (con la richiesta di riattivare il voto di preferenza), sui tagli governativi al fondo per le politiche sociali e sulla riforma dell’istruzione.
Proprio queste mozioni potrebbero originare, come già abbiamo avuto modo di dire nelle settimane scorse, colpi di scena non indifferenti all’interno del quadro politico amministrativo braidese determinando la spaccatura di “Progetto Bra”.
Marcello Lusso, consigliere di quel gruppo, unico al momento ad aver aderito all’Udc dopo la rottura del partito di Pierferdinando Casini con Forza Italia e An, afferma: «Voterò quelle mozioni seguendo le linee dell’Udc e non di “Progetto Bra”, dunque, seppur proponendo qualche aggiustamento, darò voto favorevole. Del resto da tempo l’Udc si batte per il ripristino del voto di preferenza e a favore delle politiche sociali e afferma che la riforma della scuola non può essere effettuata a suon di decreti che sminuiscono il ruolo del Parlamento».
Che simili affermazioni possano preannunciare scissioni e lascino intravedere una campagna elettorale ormai alle porte è fin troppo evidente.
Al momento non ho costituito in Consiglio un gruppo dell’Udc, ma se la situazione dovesse cambiare determinando risvolti che renderebbero incompatibile la mia presenza in “Progetto Bra”, non avrei problemi a farlo», afferma Lusso rilevando come la Sezione cittadina dell’Udc fisserà a breve un congresso per eleggere la propria segreteria e abbia già in calendario per martedì 18 un incontro con i tesserati per iniziare a stilare un programma in vista delle prossime amministrative e di future alleanze.
«Sosterremo il candidato sindaco che condividerà il nostro programma e, se né centro-sinistra né centro-destra lo faranno in modo adeguato, non avremo problemi a correre da soli».
Dopo Alba, anche a Bra l’Udc prepara la riscossa e apre possibili cambi di scenario come spieghiamo anche nell’articolo qui sotto.

Elisa Broccardo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: