Così sarà l’area tra le vie Cavour e Audisio

Bra

«Io mi rifiuto di fare falsi storici. Se qualcosa ha un senso e una storia peculiare in un determinato contesto, lo si recupera o, meglio, lo si restaura. Altrimenti, piuttosto di falsificare, si ricostruisce. Del resto abbiamo a disposizione materiali all’avanguardia, nuove tecnologie. Perché abbinarli a un falso e non a una linea architettonica che esprima contemporaneità?».
Sono necessarie queste premesse per sviluppare l’argomento che proponiamo.
A esprimerle è l’architetto braidese Flavio Lovizolo a cui la “Cassa di risparmio di Bra” ha affidato la stesura del piano particolareggiato per l’area compresa tra via Audisio e via Cavour. Un prospetto approvato dalla Commissione urbanistica seppure con l’impegno assunto dai vertici della “Crb” e dal progettista di modificare in parte, per quanto riguarda l’aspetto estetico, le facciate degli edifici su via Cavour. Se quella parte è in fase di rivisitazione, e si può affermare solo che è previsto l’allineamento degli edifici di proprietà “Crb” a quelli adiacenti, con l’innalzamento di un paio di piani, il resto lo si può osservare in questa pagina.
Proprio da via Cavour si aprirà una nuova visuale che porterà lo sguardo fino a via Audisio. «Gli attuali edifici sono a cortina, chiusi», spiega Lovizolo. «Con la traversabilità dell’area, ottenuta con la demolizione del fabbricato ex Gec, si creerà una nuova prospettiva». E i porticati a piano terra e l’ampio utilizzo di vetro contribuiranno a determinarla.
Dal piano terra di via Cavour si potrà accedere, tramite una galleria che ospiterà negozi, al cortile interno verso via Sarti. Qui saranno sistemati parcheggi, ma soprattutto molto verde, ripreso anche con terrazze alberate al primo piano, dal lato interno dell’edificio, e sopra l’edificio a ponte in vetro e marmo che, affacciato su via Sarti, collegherà gli uffici della banca con il nuovo auditorium, al quale si accederà da via Sarti. Poi, tra le via Sarti e Audisio, saranno collocati un altro fabbricato a ponte e due parcheggi: uno a due piani, interrato (in parte a disposizione della “Crb”, in parte con box auto privati), uno a raso, inerbito e alberato, con posti pubblici.
Fino ad arrivare a via Audisio dov’è previsto il rifacimento dell’edificio che un tempo ospitava il centro anziani per dare continuità all’intero intervento. Insomma, un vero cambio di prospettiva, assicura il progettista.

Elisa Broccardo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: