Strada Belvedere impercorribile, ma a qualcuno va bene così

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Legambiente ha denunciato, con una lettera all’Amministrazione e ai giornali, lo stato di profondo degrado in cui versa strada Belvedere, nota anche come strada “Tiraculo”.
Mi sono sentito toccato da quella segnalazione in quanto, come volontario della Protezione civile, avevo partecipato alcuni anni fa alla pulizia della strada o, meglio, all’avvio dei lavori di pulizia.
Ricordo che il buon Mario Garino, allora presidente del Comitato di frazione San Michele, aveva scritto ai volontari del gruppo civico di Protezione civile chiedendo di occuparsi della pulizia e affermando che avrebbero fatto un servizio alla città rendendo praticabile una strada chiusa da anni.
Come volontari pensionati, sempre dotati di senso civico, avevamo iniziato la pulizia e ricordo ancora perfettamente l’entusiasmo all’avvio dei lavori.
Poco dopo, però, tornò tutto affannato a trovarci e, chiedendo mille volte scusa, ci disse di sospendere i lavori, poiché c’erano dei problemi. «Si vedrà in seguito cosa fare», ci disse.
Noi sospendemmo subito tutto, ma ci rendemmo conto, trovando nella strada erba tagliata e riportata, che ai vicini della strada faceva comodo così, anche perché così non c’era il passaggio di gente che insudicia tutto e sparge chissà cos’altro, se la strada è poco frequentata e poco illuminata.
Legambiente forse non conosceva questi problemi e non ha scoperto nulla di nuovo, poiché ci sono come minimo altre tre strade o sentieri che versano nella stessa situazione in zona: per metà via Piroletto, il collegamento di via Serra con via Sant’Ignazio ostruito da un portone arrugginito in ferro, il sentiero che da via Fossaretto sale alla Zizzola.
Legambiente e il sito del Partito democratico braidese (che denuncia il fatto) sanno che qualche abitante vicino a strada Belvedere o “Tiraculo” forse potrebbe non essere contento della pulizia della comoda discarica? La cosa che mi dispiace di più è che l’amico Garino non sia più tra noi per dire chi, allora, aveva fermato i lavori, ma, soprattutto, che non ci sia più un amico che si dava molto da fare per al sua frazione e la città.
Per le persone come lui spero di esserci ancora per ripulire le strade indicate. Ma… occorre fare presto: ho molti acciacchi e tanti anni e, se non ci mettono la politica di mezzo, lo farò più volentieri. Grazie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: