Sindaco e assessore Gallo: «Impegni disattesi, perché?»

Bra

Meglio tardi che mai, il Comune ha indirizzato un «richiamo alle società (per la verità, le “bollette ammazza vacanze” sono state emesse solo dell’“Enel gas”, ma il municipio rispetta da par condicio e parla al plurale, ndr) che gestiscono l’erogazione del gas metano in città, invitandole a informare nei modi più adatti e con la massima celerità gli utenti sulle fatture giunte in questi giorni, alcune delle quali di notevole importo, dopo che da tempo non venivano più fatte rilevazioni sui contatori».
A muoversi sono stati il sindaco, Camillo Scimone, e l’assessore ai servizi in concessione, Giovanni Marco Gallo, con una missiva nella quale rilevano che a una precedente segnalazione, datata aprile, «la ditta “Enel gas” aveva replicato che l’episodio era da addebitarsi alla modifica nelle procedure interne di individuazione dei consumi, con conseguenti ritardi nella fatturazione. Veniva altresì data assicurazione che della circostanza, così come della possibilità di rateizzazione per consumi anomali, come previsto peraltro dall’articolo 10 della delibera numero 229/2001 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, sarebbe stata data opportuna informativa all’utenza».
All’indomani della notizia riportata da Braoggi, i due amministratori lamentano che «oggi, giunte nelle abitazioni dei nostri concittadini le fatture per i consumi derivanti da letture presunte nei mesi invernali, siamo a rilevare che quanto sopra è stato disatteso, con comunicazioni che non chiariscono alcuni punti fondamentali di interesse dell’utenza».
In particolare Scimone e Gallo chiedono chiarimenti circa «le opportunità di rateizzazione, che devono prevedere un congruo periodo di tempo di ammortamento», oltre a dover «chiarire con estremo dettaglio su eventuali interessi dovuti, così come sulle tariffe applicate per calcolare i consumi del periodo». Secondo i due esponenti della Giunta, «l’Amministrazione comunale ritiene che tali comunicazioni debbano assumere carattere preminente nel corretto rapporto tra erogatore del servizio e consumatore finale».
Dopo di che, quali azioni concrete intraprenderà il municipio di Bra, adesso che… i buoi sono scappati dalla stalla?

Claudio Puppione

Annunci

2 Risposte to “Sindaco e assessore Gallo: «Impegni disattesi, perché?»”

  1. Raffaele Grillo Says:

    Ho letto sul numero del 29 luglio scorso di “Bra oggi” una serie di commenti circa l’atteggiamento tenuto dalla nostra Amministrazione civica in merito alla vicenda delle maxi bollette per l’erogazione del gas metano, recapitate ai nostri concittadini nei giorni scorsi. Affermazioni del tipo “Meglio tardi che mai”, “Sarebbe bene che il Comune si dimostrasse un po’ più deciso”, “Quali azioni concrete prenderà il Municipio” credo che tutto possano somigliare tranne che ad una cronaca terza dei fatti. Non è certo indirizzando i propri strali nei confronti dell’ente che più è vicino ai cittadini, vale a dire il Comune e che si è interessato concretamente alla vicenda, che si otterranno diversi atteggiamenti da parte dei gestori del servizio.
    E’ bene però precisare i termini della questione, per evitare di dare indicazioni non corrette. Innanzi tutto ci si dimentica che il servizio di erogazione del gas metano non è passato da una ditta locale a un colosso dell’energia, quale Enel Gas. E’ passato da una gestione locale del servizio, in termini di proprietà delle reti e erogazione del servizio, ad una logica di mercato che, rispettando le normative comunitarie in materia di servizi pubblici locali, prescrive una netta separazione tra rete e fornitura. La prima è di proprietà del Comune che ne affida in concessione a terzi (per Bra si tratta della ditta Enel gas, società dell’omonimo gruppo), la gestione e la manutenzione. La fornitura passa invece attraverso le più comuni regole di mercato, con la possibilità per gli utenti di optare per il gestore che può fornirgli il servizio migliore. Aziende che debbono sottostare a precise indicazioni non del proprietario della rete ma dell’autorità pubblica di regolazione della materia, ovvero l’Autorità nazionale per l’energia e il gas.
    Per questo, nel momento in cui parliamo di fornitura di un servizio, possiamo unicamente far riferimento a deliberazioni di ques’ultima autorità e, necessariamente, rivolgerci a tutte le aziende che erogano in città il gas metano (sono due per la precisione: Enel gas e Egea). Sin dall’aprile scorso l’Amministrazione comunale si è mossa perciò con un invito ai due gestori, che ci hanno fornito precise garanzie in proposito, alcune delle quali poi disattese, circa il mancato invio di bollette nei mesi invernali, con potenziale conguaglio di notevole importo al termine del periodo di accensione dei riscaldamenti.
    Vista l’attuale congiuntura economica e conoscendo bene la realtà e le difficoltà che incontrano di questi tempi molti braidesi, da tempo eravamo consci che importi elevati delle bollette avrebbero potuto mettere in difficoltà alcuni concittadini, pur derivando da una somma di bollette non trasmesse in precedenza. Per questo, da tempo, più volte abbiamo sollecitavamo i gestori al pieno rispetto delle deliberazioni dell’autorità nazionale, che prevede la possibilità di rateizzazione nel caso di importi elevati e anomali, esternando le preoccupazioni dei braidesi e la necessità di ricevere chiarimenti su alcuni specifici aspetti della fatturazione. Questa è la sola funzione del Comune di Bra, sollecitata anche da cittadini e da consiglieri comunali, e questo è ciò che abbiamo fatto.
    Giovanni Marco Gallo, assessore all’Ambiente – Camillo Scimone, sindaco di Bra

  2. claudio puppione Says:

    Prendo atto delle precisazioni un po’ burocratiche del Comune e mi limito a chiarire che gli interventi della scorsa settimana tutto volevano essere tranne che cronaca terza, in quanto chi scrive è anche cliente che ha avuto modo di apprezzare sia la politica aziendale di “Enel gas” sia il grado di tutela avuto dall’Amministrazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: