Gas, la stangata dell’estate

Bra

Malgrado qualche giornale locale, ancora poche settimane fa, abbia “sparato” in locandina la notizia-bufala che non c’era più da temere stangate per le bollette del gas, il prevedibilissimo salasso è arrivato nelle case dei braidesi, eccome. Braoggi, nello scorso numero, è stato il primo ad annunciarlo, ma l’aveva già scritto più volte: la batosta non poteva non esserci e c’era da attendersi che sarebbe giunta in piena estate, quando, si sa, l’attenzione dei mezzi d’informazione è distratta e la gente pensa a rilassarsi.
Di certo è un caso, ma è accaduto proprio questo, con la tempistica preventivata da questo settimanale. Il guaio è che la gente che vorrebbe rilassarsi, già ben preoccupata per quello che sta accadendo a livello economico in Italia e nel mondo, è la stessa che si trova a dover saldare, pressoché tutto insieme, il salatissimo conto dei consumi invernali del gas.
Il metano è stato consumato e va pagato, non ci piove.
Ma era mai accaduto che la società erogatrice pretendesse il saldo di simili cifre, con una tempistica come quella contenuta nelle ultime bollette (citiamo l’esempio del lettore rivoltosi alla nostra redazione sette giorni fa: 1.074 e spiccioli da pagare entro il 28 luglio, con la fattura arrivata a casa sabato 19).
Fa rabbia, oltre tutto, che sia ancora una volta un conteggio non effettuato su lettura effettiva dei contatori, ma in base alla statistica basata sui consumi degli anni precedenti.
Per oltre otto mesi a Bra nessun incaricato dell’“Enel gas” si è preso cura della lettura dei contatori.
E non è finita: la rateizzazione che il Comune aveva vantato di aver ottenuto dalla società sa di beffa: se si telefona al numero verde (bontà loro, non fanno pagare la chiamata, ma chi contattò il call-center per problematiche simili l’anno scorso riferì a Braoggi come venne trattato), si ottiene di poter versare il 60 per cento entro il 28 luglio(ieri, ndr) e tutto il resto un mese dopo.
All’“Enel gas”, come dicono senza peli sulla lingua coloro i quali rispondono al numero verde, poco importa se in questo periodo le famiglie avrebbero piacere di prendersi un po’ di vacanza (che non sono gratuite) e altrettanto poco interessa provare a immaginare cosa significhi, per un cliente-tipo, tirare fuori 1.000 e passa euro in un colpo solo.
Probabilmente ci si potrebbe anche sentir dire che, poiché si sapeva che il gas usato prima o poi va pagato, sarebbe bastato mettere da parte un po’ di soldi ogni mese…
Resta il fatto incontrovertibile che la presenza della “spada di Damocle” sospesa sui portafogli dei clienti braidesi dell’“Enel gas” era faccenda nota a molti, pubblici amministratori compresi.
In Consiglio comunale, a essersene fatto carico con maggiore passione è stato il capogruppo del Partito democratico, Gianni Fogliato, che però non ha fatto emergere una particolare sensibilità da parte della Giunta.
Quest’ultima, in pratica, si trincera di fronte alla constatazione che la maggiore azienda erogatrice del servizio (con la liberalizzazione del mercato privato, ora ci si può anche rivolgere ad altri fornitori e in città opera il gruppo “Egea”) non deve rispondere di questi comportamenti al municipio.
In pratica il Comune non avrebbe il potere di intervenire e si dovrebbe limitare a semplici sollecitazioni, sperando che siano magnanimamente accolte.
Sarà, ma è difficile credere che, ad esempio, davvero l’Amministrazione non possa utilizzarmi mezzi un pochino più coercitivi di fronte alla mancata lettura dei contatori da dicembre a luglio. Il guaio, forse, è che è scarsa la sensibilità verso le problematiche dei cittadini, sempre più numerosi, che hanno difficoltà ad arrivare a fine mese.
Però in Consiglio si discute un’ora e mezza se un componente dell’assemblea sia arrivato in aula in quindici minuti o in diciotto…

Claudio Puppione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: