Hc Bra di nuovo campione dopo 33 anni

Trentatré lunghissimi anni. È questo il lasso di tempo che la Bra hockeystica ha dovuto aspettare per alzare di nuovo al cielo la coppa dei campioni d’Italia, ma finalmente anche questo tabù è stato sfatato e nell’ambiente giallonero c’è solo spazio per i festeggiamenti.
Festeggiamenti più che meritati per un altro anno agonistico condotto da primi della classe e che, dopo la beffa della scorsa stagione, anche gli dei dell’Olimpo hanno tributato i giusti onori a una squadra capace, per due anni di fila, di far vedere un gioco brillante, vincente e spettacolare in tutti i campi della penisola.
La prima finale, disputa sabato, è stata piuttosto bruttina dal punto di vista del gioco da entrambe le parti: primo tempo scialbo e abulico con neanche un corto.
Nella ripresa il Bra è andato in vantaggio con una micidiale azione di prima che con quattro tocchi ha portato Perelli al tiro vincente.
Poi un corto realizzato da Kanwalpreet Singh ha fissato il risultato sul 2-0.
La gara-2 di domenica non è stata facile per i braidesi che, memori di quella del 2007, sono partiti concentrati. Dopo l’1-0 firmato di nuovo da Perelli, la Roma si è fatta sotto e ha congelato il pubblico presente con una doppietta che ha ribaltato il risultato. A questo punto i locali hanno riassettato le idee e nella ripresa tutti, nessuno escluso, sono stati all’altezza della situazione e, con un parziale di 3-0 (doppietta di Singh e acuto nel finale di Perelli), hanno portato a casa un risultato storico, meritato, sudato ma fantasticamente bello.
Dopo lo scudetto indoor di febbraio, anche questo va in archivio: nel fine settimana ci saranno le finali di coppa “Italia” a Bra. Un altro successo porterebbe l’en plein o grande Slam che sia: nessuno in Italia potrebbe negare che sotto la Zizzola c’è la squadra più forte di tutti.
Per Bra, oltre alla soddisfazione di aver riportato sotto la Zizzola il tricolore, c’è un’altra gioia: in virtù di questo successo, i gialloneri si sono guadagnati l’accesso all’Eurohockey League. È la prima volta di una squadra italiana nella più importante manifestazione europea per club di hockey. Quindi un impegno gravoso e stimolante in più per il presidente Palmieri, che cercherà sicuramente di allestire una formazione decorosa.

Marco Veglio

Clicca qui per vedere tutte le immagini della festa scudetto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: