At-Cn: lotti albesi da rifare?

Nei prossimi giorni è fissato un doppio incontro sull’Asti-Cuneo: se il 16 giugno è convocato il Comitato di monitoraggio dell’infrastruttura perché, per dirla con il presidente, Giuseppe Rossetto, “è tempo di vederci chiaro sulla fine che faranno i fondi per le opere complementari all’autostrada, come sugli espropri e sull’avvio dei lotti cuneesi”, martedì 3 giugno si riuniranno, insieme a Rossetto, nella duplice veste di presidente del Comitato di monitoraggio e si sindaco di Alba, i parlamentari cuneesi, i rappresentanti della Provincia e i vertici della società “Asti-Cuneo”.
Si tratterà di valutare la possibilità di modificare il tracciato del nastro d’asfalto per consentire l’attraversamento di Alba sostituendo ai tunnel previsti (o almeno a quello da realizzare sotto il Tanaro) un percorso in superficie.
Proprio le due gallerie non previsti nel progetto originario, inserite in tempi diversi, hanno generato l’ulteriore blocco nella procedura di realizzazione dell’infrastruttura.
In occasione della recente Conferenza dei servizi sui lotti albesi, il Ministero dell’ambiente ha lamentato la mancanza delle necessarie integrazioni ambientali.
L’ulteriore parte istruttoria dovrà essere completata dalla società appaltatrice e sottoposta al Ministero.
Secondo alcuni sarà complesso avere il nullaosta per il tunnel sotto il Tanaro. Ma secondo altri è la stessa società appaltatrice ad avere interesse a modificare il tracciato.
L’avvocato Rossetto pare avere le idee ben chiare e afferma: “Noi chiediamo con fermezza la conferma dei progetti attuali”.
Non è un rifiuto a priori di altre soluzioni, il suo: “Infatti parteciperemo all’incontro. Se la società ci proporrà un buon progetto, accettabile dal punto di vista ambientale, lo terremo in considerazione, ma esigiamo garanzie sulla possibilità giuridica di modificare il tracciato, sul fatto che le risorse risparmiate saranno destinate al territorio e sul fatto che ridiscutere il progetto non provocherà altre perdite di tempo. Poiché queste garanzie a oggi non ci sono state date, non saremo certo noi a proporre modifiche, anzi chiederemo una celere conferma dei progetti già noti. Posizione, questa, che ho già anticipato alla società “Asti-Cuneo” e verso la quale mi sembra orientata anche la Provincia”.
Per quanto riguarda i tunnel, il Sindaco di Alba tuona a chiare lettere: “La società che ha vinto l’appalto conosceva il progetto. Ora non mi vengano a dire che è difficile fare il tunnel sotto il Tanaro. Sappiamo che, se difficoltà ci possono essere, esse riguardano la galleria di Verduno. Se si può bucare un terreno carsico come quello della collina di Verduno, si può pure fare una galleria sotto il fiume che, anzi, verranno da tutto il modo a vedere. La società ci ha detto che lo si poteva realizzare, adesso lo dimostri”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: